top of page
Cerca
  • Immagine del redattorelafontevet

LE ESIGENZE DEL GATTO CHE VIVE IN CASA

Negli ultimi anni lo stile di vita del gatto è cambiato radicalmente e si stima che in Italia circa il 68% di loro vive esclusivamente in casa.

Benché vivano accanto all’uomo da più di 10.000 anni restano dei piccoli leoni che hanno mantenuto delle peculiarità alimentari e comportamentali e necessitano pertanto di attenzioni particolari.


Quindi come possiamo rendergli migliore la vita in casa?


Innanzitutto i nostri gatti sono piccoli cacciatori che hanno la necessità di mantenersi sempre attivi e sarà quindi necessario stimolarli con giochi diversi che soddisfino anche il loro istinto predatorio.

Inoltre necessitano di oggetti sui quali arrampicarsi o nascondersi proprio come farebbe qualsiasi felino in natura.


Un gatto che vive in casa, se poco stimolato e con stile di vita sedentario, proprio come noi, ha elevate probabilità di sviluppare sovrappeso e l’obesità, pertanto il gatto indoor ha fabbisogni energetici e nutrizionali specifici.


I giochi alimentari sono ottimi strumenti per mantenere in attività il gatto stimolando al contempo il suo istinto predatorio.

Occorre precisare che i gatti hanno mantenuto invariato il loro apparato digerente rimanendo dei carnivori stretti con stomaco molto poco espandibile e necessitano quindi di fare piccoli ma frequenti pasti durante il giorno.


Anche il grooming è un comportamento naturale che ha il significato di attenuare ansie e conflitti emotivi. Nei gatti che vivono in casa questo comportamento può diventare ripetitivo e stereotipato e può dipendere dalla noia e dallo stress.


Si è stimato che un gatto che vive in casa può passare circa il 30% della giornata a leccarsi il mantello con conseguente formazione di boli di pelo difficili da eliminare per via naturale. Sarà utile pertanto provvedere a spazzolarli non solo per rimuovere il pelo morto ma anche per rafforzare la relazione sociale con il nostro felino.


In alcuni casi è necessario somministrare integratori a base di malto (molto gradito ai gatti), per mantenere la regolarità del transito intestinale e facilitare l’eliminazione dei boli di pelo.

Tra i rimedi naturali c’è l’“erba gatta” che i nostri piccoli felini adorano ed alla quale vanno ad attingere ogni qual volta avvertono piccoli fastidi.


Anche quello di “farsi le unghie” è un comportamento naturale non solo di marcatura visiva ed olfattiva, ma ha anche la finalità di affilare gli artigli e rafforzare i muscoli utili per cacciare, pertanto, per ovviare a tale esigenza ed evitare che prendano d’assalto le nostre gambe, sarebbe utile mettere a loro disposizione appositi “tiragraffi”.

In definitiva questi piccoli leoni possono adattarsi alla vita in appartamento purchè si abbiano cure ed attenzioni che rispettino il più possibile il loro istinto felino.


44 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page